Home Imperdibili Red Light District Amsterdam: dove si trova e cosa vedere

Red Light District Amsterdam: dove si trova e cosa vedere

Red Light District Amsterdam
Red Light District Amsterdam

Il Red Light District di Amsterdam è il quartiere più discusso e famoso della città. Il Quartiere a luci rosse è noto per la presenza delle sex workers, per i musei a tema, per i coffee shop e per gli innumerevoli negozi di prodotti per adulti.

A differenza di quello che si possa immaginare però non è assolutamente pericoloso. Questo è nel cuore di Amsterdam, perfettamente tranquillo a qualunque ora del giorno e della notte.

Red Light District Amsterdam
Red Light District Amsterdam

Ad Amsterdam la prostituzione è legale e c’è in generale un clima molto liberale. Questo non vuol dire però che non ci siano controlli. Quindi è importante sempre essere rispettosi del posto che si va a visitare.

Red Light District: il De Wallen

Il Red Light District è ufficialmente il De Wallen, una delle aree più antiche della città dove è possibile ammirare l’architettura tipica del XIV secolo. La zona non è solo famosa per la libera prostituzione ma anche per la sua bellezza storica. Il De Wallen è parte del Quartiere a luci rosse di Amsterdam chiamato Rosse Buurt, questo è costituito anche da altre due zone dislocate: Singelgebied e Ruysdaelkade.

La prostituzione ad Amsterdam

La prostituzione ad Amsterdam è legale, ci sono quindi abitazioni che vengono utilizzate per il lavoro. La particolarità del posto è sicuramente quella delle vetrine. Ci sono infatti donne che propongono il loro prodotto in questo modo. Le stanze in cui si mostrano sono corredate da una luce rossa molto forte ed è da qui che il quartiere ha acquisito il suo nome.

Dalle 19 in poi tutta la zona si tinge di “rosso”, le sex workers iniziano il loro turno ed è possibile vedere praticamente tutto il perimetro completamente illuminato. Si contano almeno 300 vetrine differenti. In realtà il Quartiere a luci rosse non è l’unico ad Amsterdam ma è il più famoso perché ha assunto la caratteristica tipica che lo rende attrattivo ai turisti. Ci sono altre due zone dedicate dove le lavoratrici possono proporre i loro servizi dal 2000. Le prostitute hanno regolare partita IVA, pagano le tasse e sono tutelate. Tuttavia è strettamente vietato fare fotografie alle donne o riprese di qualunque tipo.

Già nel 1300 le donne giravano per i vicoli della città per incontrare i marinai di passaggio e offrire intrattenimento. Erano solite avere una lanterna rossa, da qui appunto poi il Red Light District. Amsterdam brulicava di bordelli e case chiuse ma allora la prostituzione non era legale. Solo successivamente i Paesi Bassi hanno reso possibile la professione per tutte coloro che hanno un’età maggiore di 21 anni. A tutte sono imposti rigidi controlli anche sanitari e questo permette di tutelare il settore evitandone la diffusione distorta.

Centro informazioni

La storia della prostituzione nei Paesi Bassi è molto interessante, è disponibile anche il Centro informazioni che offre informazioni sulla zona e anche sull’importanza del rispetto delle lavoratrici della zona.

Red Light Secrets: il Museo della prostituzione di Amsterdam

Nel quartiere, oltre alle abitazioni, è presente il Red Light Secrets ovvero il Museo della prostituzione di Amsterdam che dal 2014 offre un viaggio in questo mondo spiegandone tutti i segreti, le verità e anche le caratteristiche più strane. Il museo è ospitato in un famoso bordello della città, è possibile anche visitare all’interno le stanze, capire cosa c’è dietro l’industria del sesso. Il museo è aperto dalla domenica al giovedì dalle 11 alle 22 e dal venerdì al sabato fino alle 23. Il prezzo è di 14.50 euro.

Il quartiere a luci blu

Passeggiando per le vie del De Wallen vi capiterà di imbattervi in case che hanno delle luci blu e non rosse. Queste sono un codice preciso, ospitano infatti prostitute transgender. Queste aree sono principalmente la Bloedstraat e la Gordijnensteeg.

Coffee shop nel Red Light District

Nel quartiere a luci rosse ci sono moltissimi coffee shop, tra cui innumerevoli The Bulldog. Qui potrai visitare anche il primo coffee shop in assoluto che si trova in Voorburgwal 90. Il locale è molto piccolo ma mantiene il cuore storico dell’attività.

The bulldog The First
The bulldog The First

Spettacoli per adulti ad Amsterdam

All’interno del Red Light District è possibile assistere a spettacoli veri e propri nei numerosi locali che si trovano lungo tutto il percorso. Ci sono spettacoli con protagonisti maschili o femminili. Il Brothel, un famoso bordello di Amsterdam, durante la notte offre gli spettacoli, durante il giorno consente invece di fare tour interni. Il Theatre Casa Rosso è molto famoso, è posizionato sull’Oudezijds Achterburgwal, si distingue per il suo elefantino ed è ad Amsterdam dagli anni cinquanta.

Che cos’è il progetto 1012?

Project 1012 riguarda l’intero codice postale del quartiere a luci rosse ed è un progetto avviato nel 2007 per poter cambiare il quartiere. Il governo ha rilevato molte vetrine per trasformarle in negozi e altre attività.

PRENOTA I BIGLIETTI E LE ATTIVITÀ MIGLIORI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome