Home Cultura Giorno del Re: la celebrazione del Koningsdag nei Paesi Bassi

Giorno del Re: la celebrazione del Koningsdag nei Paesi Bassi

749
3

In tutta l’Olanda il 27 aprile si festeggia il giorno del Re, giorno del compleanno di Guglielmo Alessandro. Tutte le città si tingono d’arancione, il fulcro della festa è ovviamente Amsterdam dove dilaga la ‘follia arancione’ in onore della famiglia reale.

Oltre 800.000 persone affollano le vie della città, le imbarcazioni sfilano lungo i canali con musica e danze di ogni tipo. Alla vigilia della festa vengono organizzati concerti e molti locali di Amsterdam danno vita ad eventi che durano tutta la notte.

Questa festa nasce il 31 agosto del 1885 con il nome di Prinsessedag ovvero Giorno della Principessa, per celebrare il compleanno della principessa Guglielmina erede del trono olandese. La data, quando questa venne successa da sua figlia Giuliana, fu spostata al 30 aprile, giorno del suo compleanno. Alla fine, dopo il passaggio della corona a Guglielmo Alessandro dal 2013, questi ha deciso di spostare la festa il 27 aprile ovvero il giorno del suo compleanno (a meno che non capiti di domenica allora la festa si anticipa al sabato) ed è ufficialmente diventato il Giorno del re.

Nel corso di questa festa Amsterdam si scatena, tutti indossano qualcosa di arancione in onore della Casa d’Orange-Nassau. I festeggiamenti riguardano anche le varie leccornie, per le strade cittadine si possono assaggiare dai vari food truck delizie di ogni tipo come il tompouce, dolcino tipico della tradizione con crema che viene guarnito con una glassa arancione. I musei restano aperti come il Van Gogh, il Rijskmuseum, lo Stedelijk e la casa di Anna Frank.

L’evento riunisce tutte le generazioni dando vita ad un mega street party, grazie al clima mite primaverile. Chiunque decida di viaggiare in questo periodo non può che armarsi di un capo arancione e prendere parte alla festa.

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome