Home Scopri l'Olanda Delft: la città ricca di canali famosa per la sua ceramica blu

Delft: la città ricca di canali famosa per la sua ceramica blu

283
1

Delft è una piccola perla dei Paesi Bassi, a circa un’ora di treno da Amsterdam. Il suo centro storico è letteralmente invaso di canali che disegnano la geometria cittadina. Delft è famosa per la produzione di ceramiche blu, che avrete sicuramente visto in qualunque punto d’Olanda, per il pittore Vermeer (autore tra l’altro del famoso Ragazza con l’orecchino di perla), per essere l’antica sede della casata degli Orange e per la più prestigiosa università tecnica d’Olanda (La famosa TU Delft ha una spettacolare biblioteca il cui tetto è completamente ricoperto d’erba per isolare in modo naturale gli spazi).

Storia e origini di Delft: la città della ceramica

Il nome deriva dal canale Delft che vuol dire ‘Scavare’, il secolo d’oro per la città è stato a fine ‘500 quando l’industria fiorì ed esplose letteralmente. Delft divenne poi una delle Camere della Compagnia Olandese delle Indie Orientali e continuò il suo periodo di splendore. La città venne però quasi letteralmente rasa al suolo nel 1654 da una terribile esplosione. Grazie allo sviluppo industriale la città riprese in modo graduale il suo prestigio per poi inglobare anche dei territori vicini.

Cosa vedere a Delft: gli imperdibili

Delft è una città molto affascinante, ricca di ponti e canali, ideale da girare in bicicletta. Sono tanti gli artisti che l’hanno scelta come luogo di culto, tra questi anche Vermeer. Da visitare assolutamente la Chiesa Nuova Nieuwe Kerk che si trova nel cuore del centro storico, si tratta di un edificio che risale al XIV secolo. Un vero e proprio spettacolo, unita al campanile (il secondo più alto di tutto il Paese), su cui è possibile salire per ammirare la città. In essa si trovano anche le spoglie di alcuni reali olandesi, al di là del proprio credito è un’architettura che merita assolutamente attenzione. Immancabile anche una tappa alla Chiesa Vecchia Oude Kerk, la più antica della città, dove è sepolto Jan Vermeer insieme ad altri illustri pittori. Si nota immediatamente poiché la torre ha una forte inclinazione sul lato destro.

Bellissimi i canali che sono letteralmente la principale attrazione della città, perfetta anche una crociera per toccare quelli che sono gli edifici principali. Il Centro Vermeer di Delft è ideale per chi ama l’arte, si tratta di una collezione delle riproduzioni di tutte le opere di Vermeer e alcuni dipinti originali. Nel cuore della città è da vedere anche il Prinsenhof Museo, un edificio del Quattrocento situato sul canali di Delft, dove sorge una maestosa statua di Guglielmo d’Orange. Un tempo adibito a convento è stato poi residenza di Guglielmo I d’Orange e poi quartier generale della Repubblica delle Sette Provincie unite d’Olanda. Oggi qui è possibile ammirare il museo municipale.

Di grande bellezza anche lo Stadhuis ovvero il Municipio cittadino che si trova a pochi passi dalla piazza centrale. Pur non essendo aperto al pubblico è comunque doveroso ammirare la sua facciata, progettata da Hendrick de Keyser in perfetto stile olandese. Proprio davanti ad esso il giovedì e il sabato è possibile trovare il mercato locale dove acquistare le migliori leccornie olandesi. Chi ama la porcellana non deve farsi sfuggire la Royal Dutch che racchiude tutto lo spirito cittadino. La Porceleyne Fles, è ad oggi l’unica fabbrica ancora funzionante dal Settecento a produrre la famosa ceramica blu di Delft.

A Delft è presente anche un edifico-armeria sul canale Oude Delft, uno dei principali edifici militari della città. Chi ha voglia di vedere qualcosa di simpatico deve certamente passare per la pesa pubblica. Molte città olandesi hanno la loro Waag, si tratta di un edifico dove un tempo venivano pesati i beni, era perfetto per i commercianti perché sorgeva al centro città. Quello di Delft oggi ospita il teatro De Veste e una famosa caffetteria. A Delft ci sono anche vari musei, tutti molto interessanti. Questi ripercorrono la storia della città con immagini, documenti e informazioni.

Per passeggiare la via più bella è invece la Koornmarkt, che affaccia sul canale ed è completamente alberata. Il cuore della città è il Markt ovvero la piazza del Mercato, una delle più grandi di tutta Europa. Fu costruita nel XIII secolo ed era famosa per le esecuzioni che venivano fatte. Poi la fama è passata al fascino del mercato, ancora oggi il mercoledì è possibile prendere parte e fare acquisti di ogni tipo. Il porto storico della città è da visitare assolutamente, qui vi sono imponenti torri di guardia intatte dal 1400. La città comunque è un polo culturale ammaliante anche solo camminando per le vie dove è possibile imbattersi in incredibili opere d’arte come il cuore blu di vetro di Marcel Smink che richiama le ceramiche per cui è tanto famosa la città (nei paraggi della Nieuwe Kerk – Oude Langendijk 2611).

Cosa da assaggiare assolutamente a Delft

Per i buongustai non può mancare tra gli assaggi l’aringa olandese, una porzione di frittelle dolci e anche un bell’aperitivo con tanto di patate fritte. Se volete vestire i panni medievali potete recarvi da Stadsherberg de Mol, un ristorante che riporta direttamente nel passato.

Come arrivare da Amsterdam a Delft

Per arrivare da Amsterdam è possibile prendere un treno e scendere alla fermata di Delft, il tragitto è di un’ora e le corse sono svariate ogni ora. Un’alternativa è l’automobile per cui il tempo di percorrenza è più o meno lo stesso. La città è comunque visitabile comodamente a piedi.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome