Home News Coronavirus Amsterdam: traffico aereo e servizi regolari per gli italiani

Coronavirus Amsterdam: traffico aereo e servizi regolari per gli italiani

I casi di Coronavirus in Olanda sono lievemente aumentati ma la situazione è stabile e sotto controllo. In queste ore è circolata la notizia di alcuni tassisti di Schiphol contagiati, si tratta di una fake news. L’unica fonte attendibile di notizie è il RIVM ovvero il Ministero della Sanità olandese di cui riportiamo le notizie.

Viaggio ad Amsterdam per gli italiani 

Per tutti i viaggiatori che provengono dall’Italia non vi sono restrizioni o controlli specifici relativi al Coronavirus. Il traffico aereo è perfettamente regolare come tutti i servizi e le attrazioni. Pertanto le compagnie aeree non emettono in autonomia alcun rimborso per coloro che scelgono di non partire. Se si opta per la rinuncia al viaggio è possibile utilizzare l’apposito modulo per formalizzare una richiesta di indennizzo che sarà poi vagliata dalle autorità competenti.

CORONAVIRUS E RIMBORSI: IL MODULO PER CHI DECIDE DI NON PARTIRE

Attenzione alle norme igieniche mentre si viaggia 

Il sistema sanitario olandese invita a mantenere la calma, rispettando le norme igieniche che sono state diffuse in tutto il mondo: lavare bene le mani, evitare di salutare in modo ravvicinato le persone, toccarsi bocca/occhi/naso senza aver disinfettato le mani.

Ryanair e voli cancellati: la procedura 

Ryanair nella giornata di ieri ha cancellato il 25% dei voli su tutte le tratte. Anche alcuni voli da e per Eindhoven hanno subito cancellazioni (non a causa del Coronavirus ma per la scarsità di biglietti venduti). Coloro che hanno ricevuto un messaggio e un’apposita email possono richiedere il rimborso dal sito internet ufficiale nell’area della propria prenotazione. Coloro i quali intendano comunque partire per l’Olanda possono acquistare un biglietto aereo con un’altra compagnia che effettua la partenza nello stesso giorno (i prezzi attualmente risultano più bassi della media stagionale a causa di un calo di richieste).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome